• If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Stop wasting time looking for files and revisions. Connect your Gmail, DriveDropbox, and Slack accounts and in less than 2 minutes, Dokkio will automatically organize all your file attachments. Learn more and claim your free account.

View
 

Mediacamp Perugia 2010

Page history last edited by Pasquale 9 years, 9 months ago

 

  

INTERNATIONAL JOURNALISM FESTIVAL

 

MEDIACAMP 2010

 

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL GIORNALISMO

 

Perugia 25 aprile 2010

 

 

Cosa: un Barcamp dedicato ai media in divenire

Quando: il 25 aprile 2010 alle ore 10.00

Dove: a Perugia Sala Lippi Unicredit - Banca di Roma

 

 

Il MediaCamp 2010 di Perugia è organizzato in collaborazione con Ventialle20

 

 

 

 

Il MediaCamp 2010 di Perugia è sponsorizzato da Liquida

 

  

 

Il MediaCamp 2010 di Perugia è patrocinato  da LSDI

  

 

Che cos'è il Festival Internazionale del Giornalismo

Il Festival Internazionale del Giornalismo è stato fondato nel 2006 da Arianna Ciccone e Christopher Potter. L’obiettivo? Parlare di giornalismo, informazione, libertà di stampa e democrazia secondo il modello 2.0. Un evento nato dal basso, aperto alle “incursioni” degli utenti, un evento unico dove i protagonisti dell’informazione provenienti da tutto il mondo si incontrano con i cittadini, i lettori, gli studenti, i professionisti, in un flusso continuo di idee, scambi, confronti. I media giocano un ruolo fondamentale nelle nostre vite quotidiane ma spesso vivono di autoreferenzialità. Il festival rompe in qualche modo questo muro grazie al suo format e rende vivo e vitale l’incontro tra chi fa informazione e chi ne usufruisce.

L’edizione 2009 con oltre 80 eventi (traduzione simultanea e ingresso libero) in cinque giorni, 220 speakers, più di 250 giornalisti, blogger, freelance accreditati e oltre 300 volontari arrivati letteralmente da tutto il mondo ha registrato in totale circa 30mila presenze. Se si pensa che la promozione del festival, per scelta e per motivi di budget, avviene solo attraverso i canali più innovativi della comunicazione (social media e social network: facebook, twitter, flickr, youtube, friendfeed) siamo di fronte a un vero e proprio fenomeno tipico dell’era 2.0. In questi anni intorno al festival si è creata una community che partecipa attivamente anche ai contenuti e vive di scambi e interazioni sul web (e non solo) durante tutto l’anno.

 

 

Che cos'è un Barcamp

Il Barcamp è definito una non conferenza: un evento, nato dal desiderio delle persone di condividere e apprendere in un ambiente aperto e libero: quindi prevede molta, molta interazione tra i partecipanti. L'idea alla base di un barcamp è che tutti i partecipanti siano in qualche modo attivi e coinvolti. Tutti sono invitati a presentare un argomento, a partecipare attivamente alle discussioni o a dare una mano nell'organizzazione o a supporto dell'evento.

 

 

Che cosa è il Mediacamp

Il Mediacamp è un Barcamp dedicato alle discussioni sullo stato dei media e dell’informazione alla luce del fenomeno crowdsourcing (neologismo che pone la folla “crowd” come fonte “sourcing” di saggezza). Si parlerà quindi dello sviluppo dell’informazione, della tutela della privacy e ancora delle pontenzialità di business create dalla folla, con e tra la gente. Per un confronto sul ruolo dei media tradizionali (dalla tanto amata radio alla vituperata televisione) rispetto al vorticoso incedere di internet e al declino della carta stampata. La novità sta nel comportamento della folla? Un Barcamp dedicato ad addetti ai lavori e a consumatori di media, ai tradizionalisti e ai rivoluzionari, agli amanti degli UGC ed del giornale locale, ai lettori di palmari, iphone, ebook reader, carta stampata ... Il primo Mediacamp si è svolto a Perugia il 5 aprile 2009

Il Media Camp si integra con gli altri eventi che si svolgeranno al Il Festival Internazionale del Giornalismo e fa parte del programma dei Journalism Labs.

 

 

Informazioni utili

Dove e quando

La Mappa

 

Visualizzazione ingrandita della mappa

 

Palazzo Lippi Alessandri a Perugia

 

 

Mini guida a Perugia

 

Distanze chilometriche

  • Dall'Aeroporto Internazionale Perugia Sant’Egidio: km 12
  • Dalla Stazione ferroviaria di Perugia Centrale: km 3
  • Dall' Autostrada A1 uscita Valdichiana-Bettolle: km 54
  • Dall' Autostrada A1 uscita Orte: km 82
  • Da Firenze: km 150
  • Da Roma: Km 183

 

Per condividere trasporti in automobile verso Perugia

 

 

Istruzioni per iscriversi e modificare questa pagina

Questa pagina è un wiki: può essere quindi modificata dai suoi utilizzatori.

Per modificarla e non disponete di un account sul sito barcamp.org dovete:

  • cliccate su "Create an account" nell'angolo in alto a destra
  • inserite i dati e cliccate sul tasto "Create an account"
  • scrivete nel wiki le modifiche che si desiderano
  • cliccate su "Save" in basso

Per dubbi o domande scrivete a mediacamp @ festivaldelgiornalismo.com

 

 

Come iscriversi al Mediacamp

Inserite il vostro nome nella lista dei partecipanti iscritti.

Se disponete di un sito o di un blog non dimenticate di inserire il link al suo indirizzo.

Per motivi di capienza della sala, le iscrizioni con presentazione avranno la precedenza in caso di sovrannumero.

 

Se desiderate fare un intervento strutturato o una presentazione:

  1. Segnalate il vostro nome e cognome e il titolo del vostro intervento nella lista sottostante entro il 20 aprile 2010
  2. Dal 21 al 22 aprile gli organizzatori stileranno una bozza del programma degli interventi per ripartirli fra le sale disponibili.
  3. La bozza di programma sarà resa pubblica in questo wiki e nel blog del Festival del Giornalismo e sarà ancora modificabile dagli utenti in modo che il giorno 24 aprile sia già disponibile per tutti i partecipanti un elenco degli interventi programmati.
  4. All’ora prefissata, avrete a disposizione 10 minuti per presentare il vostro argomento e discuterne con gli altri.
  5. Se non siete impegnati nella vostra presentazione, partecipate attivamente alle altre discussioni.

     

 

 

Elenco iscritti

  1. Vittorio Pasteris
  2. Francesca Ferrara
  3. Fabio Malagnino
  4. Mario Orefice
  5. Italo Vignoli - "Giornalisti e relatori pubblici: una collaborazione possibile"
  6. Mauro Magnani - "Verso il social networking per l'informazione iperlocale".
  7. Carmela Modica - "Metaversi semantici e comunicazione in ambiente 3.0".
  8. Antonella Serafini 
  9. Massimo Burgio
  10. Antonio Rossano - "Giornalismo, democrazia e partecipazione"
  11. Fabio Giglietto 
  12. Pier Luca Santoro
  13. Luisa Bellissimo
  14. Antonio Maisto  
  15. Luca Iacovone 
  16. Francesca De Angelis
  17. Alessandro Turano
  18. Linnea Passaler
  19. Moris Gasparri
  20. Pasquale Lorusso
  21. Enrico Tata
  22. Luca Conti
  23. Luigi Tili - "Collaborare in modo strutturato a livello globale: presentazione groupware multilingue www.teamspace.it" 
  24. Alberto Castelvecchi  - "Che vuol dire Crowd? Dalla comunicazione di massa alla comunicazione relazionale"
  25. Federico Bo - "Not lost in translation: Spot.Us Italia"
  26. Antonio Badalamenti
  27. Marco Dal Pozzo - Condivisione di un [Utile?] Profilo Open System Environment della Filiera Editoriale
  28. Lia Bianco
  29. Cimny 
  30. Lucia Marchegiani - "Modelli di Business e Web 2.0"
  31. Arianna Ciccone
  32. Guido Scorza
  33. Luigi Mazza
  34. Roberto Ciaramaria
  35. Riccardo Maiolini
  36. Fabrizio Sammarco
  37. Leo Cisotta
  38. Matteo Tebaldini
  39. Corrado Ocone La fine della distinzione pubblico-privato nel mondo post-liberale: opportunità e rischi
  40. Alessia Clemente
  41. Donato Cavaliere
  42. Gaia Marcorelli
  43. Maria Cantarini
  44. Elsa Pili
  45. Cristiano Sammarco
  46. Andrea Chiriatti
  47. Laura Ciufo
  48. Tiziano Mariotti
  49. Federico Florà
  50. Patrizio Caligiuri - "Se il crowdsourcing entra in politica"
  51. Alessia Denaro
  52. Orlando Frasci
  53. Francesca Buttara
  54. Laura Bononcin
  55. Davide Bartolucci Nuovi modelli di giornalismo hyperlocal. Il progetto NEW
  56. Lorenzo Valeri
  57. Samantha Borello
  58. Giorgio Marandola 
  59. Ilaria Aurino 
  60. Ciro Esposito 
  61. Giovanni Ceccotti - Nucleare in Italia?
  62. Andrea Romano - "Le ragioni della formazione alla politica e all’associazionismo"
  63. Giovanni de Paola
  64. Gabriele Mazzoletti
  65. Riccardo Santilli -"Crowdsourcing come modello di apprendimento informale"
  66. Donatella D'Abbondanza
  67. Clarissa Gigante
  68. Massimo Micucci
  69. Rachele Zinzocchi - "Social Ergo Sum - O sei social o non sei"
  70. Luca Bolognini
  71. Priscilla Martella
  72. La Rejna 
  73. Pierpaolo Filomeno 
  74. Angelo Centini
  75. Enzo Marzo - "I Diritti dei Lettori"
  76. Marco Contini
  77. Graziella Durante
  78. Geronimo Emili
  79. Ylenia Berardi
  80. Roldano De Persio "Il testo all'epoca di Google: impatto dei motori di ricerca sulle notizie e sulla struttura degli articoli"
  81. Luca Nicotra "Anonymizing the Crowd"
  82. Francesca Ulivi - "Tocca a Noi"
  83. Loris Nadotti - "Il processo del Crowd sourcing nel tessuto delle START CUP"
  84. Carlo Andrea Bollino - Mediocrazia: perchè i criteri di scelta e selezione oggi premiano la "Media" invece che l' "Eccellenza" ?
  85. Lorena Di Stasi
  86. Jacopo Cossater
  87. Daniela De Paolis 
  88. Claudio Vitale 
  89. Michele Prevato
  90. Andrea Franchini - "La nuova informazione? Adesso si può scegliere"
  91. James Fontanella Khan - "Ohmynews"
  92. Arturo Di Corinto - "Crowdsourcing: peer production di beni comuni informazionali. Gli effetti sulla politica e l'informazione"
  93. Francesca Casadei 
  94. Gabriele Forzano
  95. Francesco Calabria
  96. Marc Lazar - "I media e la politica all'epoca della democrazia dell'opinione"
  97. Cristiano Peppoloni
  98. Azzurra Vulpiani
  99. Veronica Ricasoli 
  100. Robin Good 
  101. Maria Laura Borghesi
  102. Arianna Cavazza 

 

Programma

Saranno organizzate tre sessioni di 2 ore (max 2 ore e mezza), ciascuna delle quali si focalizzerà su una declinazione del tema scelto.

 

Ore 10.00 - Registrazione

Ore 10.30 - Sessione 1: informazione, privacy, business 

Ore 13.00 - Pausa pranzo

Ore 14:00 - Sessione 2: informazione, privacy, business

Ore 16:30 - Coffe break

Ore 16:45 - Sessione 3: informazione, privacy, business

 

Proposta di programma orario

Innanzitutto grazie per le vostre numerose adesioni.

 

Vista l'elevata richiesta di interventi abbiamo pensato di cominciare a stilare un programma orientativo.. tutti conosciamo bene lo spirito del barcamp massima flessibilità ma pieno rispetto dei tempi..Per questo  domenica sarà disponibile in aula il cartellone con i post.it di tutti i prenotati, chi non si è ancora registrato o ancora chi vorrà posticipare o anticipare il proprio intervento lo potrà fare in corso di BarCamp..

Le adesioni resteranno comunque aperte su questa pagina fino all'inizio del BarCamp e quindi il programma potrà essere soggetto a integrazioni e modifiche fino all'ultimo..

Se qualcuno dovvesse riunciare al proprio intervento, sarebbe assai gradita una comunicazione in merito..

Rimaniamo a vostra disposizione, per qualsiasi comunicazione in merito fate riferimento ai seguenti indirizzi e-mail Roberto Ciaramaria r.ciaramaria@gmail.com, Riccardo Maiolini riccardomaiolini@gmail.com, Cristiano Sammarco cristiano.sammarco@gmail.com

 

Orario Nome Presentazione
10.00 Vittorio Pasteris Fabrizio Sammarco Intro Ventialle20
10.10 Marc Lazar I media e la politica all'epoca della democrazia dell'opinione
10.20 Andrea Romano Ragioni della formazione alla politica e all'associazionismo
10.30 Lorenzo Valeri  
10.40  
 
10.50 Alberto Castelvecchi Che vuol dire Crowd? Dalla comunicazione di massa alla comunicazione relazionale
11.00 Mauro Magnani Verso il social networking per l'informazione iperlocale
11.10 Franesca Ulivi Tocca a noi MTV
11.20 Laura Binucci
Unicredit - Il fenomeno del crowd sourcing "Il talento delle Idee"
11.30 Rachele Zinzocchi Social Ergo Sum - O sei social o non sei
11.40 Massimo Micucci  
11.50 Guido Scorza  
12.00 Luigi Tili
Collaborare in modo strutturato a livello globale: presentazione groupware multilingue www.teamspace.it 
12.10  
 
12.20 Carmela Modica  Metaversi semantici e comunicazione in ambiente 3.0
12.30 Riccardo Santilli Crowdsourcing come modello di apprendimento informale
12.40  
 
12.50 Luca Bolognini  Privacy - La fine della distinzione pubblico-privato nel mondo post-liberale: opportunità e rischi
13.00 Video Mediaset  6 come 6 - Italia 1
13.10 Pausa  
13.20 Pausa  
13.30 Pausa  
13.40 Riccardo Maiolini The dark side of crowd
13.50 James Fontanella Khan Oh My News
14.00 Arturo Di Corinto Crowdsourcing: peer production di beni comuni informazionali. Gli effetti sulla politica e l'informazione
14.10  
 
14.20 Laura Bononcini  
14.30 Lucia Marchegiani Modelli di Business e Web 2.0
14.40 Carlo Andrea Bollino Mediocrazia: perchè i criteri di scelta e selezione oggi premiano la "Media" invece che l' "Eccellenza" ?
14.50

Federico Bo,

Antonio Badalamenti

 Not lost in translation: Spot.Us Italia
15.00 Matteo Muià Oikoi
15.10 Loris Nadotti Il processo del Crowd sourcing nel tessuto delle START CUP
15.20 Enzo Marzo I diritti dei lettori
15.30 Luca Longo  Presentazione Piattaforma YouCapital e nuove prospettive della partecipazione nel mondo della informazione
15.40 Pausa  
15.50 Pausa  
16.00 Pausa  
16.10 Corrado Ocone La fine della distinzione pubblico-privato nel mondo post-liberale: opportunità e rischi
16.20 Antonio Rossano  Giornalismo, democrazia e partecipazione
16.30 Marco Dal Pozzo Condivisione di un [Utile?] Profilo Open System Environment della Filiera Editoriale
16.40 Patrizio Caligiuri Se il crowdsourcing entra in politica
16.50 Davide Bartolucci Nuovi modelli di giornalismo hyperlocal. Il progetto NEW
17.00  
 
17.10 Roldano De Persio  Il testo all'epoca di Google
17.20 Italo Vignoli Giornalisti e relatori pubblici: una collaborazione possibile
17.30    
17.40  
 
17.50 Giovanni Ceccotti  Nucleare in Italia?
18.00    

 

Elenco temi proposti .... mi piacerebbe si parlasse di ...

 

  1. Giornalisti e relatori pubblici: una collaborazione possibile (Italo Vignoli)
  2. Il Social Networking per l'informazione iperlocale (Mauro Magnani)
  3. La valigia blu case history su cittadinanza attiva e web 2.0 (Arianna Ciccone)
  4. Giornalismo, democrazia e partecipazione (Antonio Rossano)
  5. Collaborare in modo strutturato a livello globale  attraverso l'utilizzo  del groupware multilingue www.teamspace.it (Luigi Tili)
  6. Not lost in translation: Spot.Us Italia (Federico Bo, Antonio Badalamenti) 
  7. Nucleare in Italia? (giovanni Ceccotti)
  8. Giornalismo e Precariato. Testimonianza dalla Campania - www.cronisti.info (Francesca Ferrara)
  9. Il testo all'epoca di Google: impatto dei motori di ricerca sulle notizie e sulla struttura degli articoli. (Roldano De Persio) 

 

 

A chi scrivere

Per avere altre informazioni o per segnalare problemi di utilizzo di questa pagina scrivete a mediacamp@ festivaldelgiornalismo.com

 

 

Tag

Se scrivete in giro per la rete di questo evento, se inserite video o fotografie, usate il tag mediacamp o mediacampperugia

 

Chi parla in rete del Mediacamp di Perugia